Laser Engraver - 360RSI - Ricerca Sviluppo Innovazione a 360°

Logo 360RSI Ricerca Sviluppo Innovazione
Vai ai contenuti
LASER ENGRAVER

LASER: CO₂FIBRAYAG e YVO

LASER è l'acronimo di "Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation", ed è un dispositivo che emette un raggio di luce uniforme attraverso un processo di amplificazione ottica. La lunghezza d'onda della luce per la lavorazione dei materiali rientra nel settore non visibile degli infrarossi e va considerata un raggio di energia che sviluppa alte temperature. Il numero di laser esistenti è di gran lunga superiore a quelli descritti, ho scelto di considerare solo quei tipi che sono più comunemente usati, alcune di questi macchinari risultano essere complemantari ad altri pur variando la lunghezza d'onda del raggio luminoso, altri invece sono specifici per usi particolari. ed in commercio se ne trovano per tutte le lavorazioni. Si parla principalmente di laser CO₂, a fibra e vanadato.

Ogni tipo di laser ha i propri vantaggi e inconvenienti particolari ed è adatto a materiali diversi:

Laser a gas o ad anidride carbonica - CO₂:
    • I laser CO₂ sono laser a gas basati su una miscela gassosa di biossido di carbonio eccitato elettricamente. Con una lunghezza d'onda di 10,6 micrometri, sono particolarmente adatti a lavorare materiali non metallici e la maggior parte delle plastiche. I laser CO₂ hanno un rendimento relativamente elevato e un'ottima qualità del raggio. Pertanto, sono un tipo di laser più diffuso.
    • Sono adatti a questi materiali: legno, acrilico, vetro, carta, tessuti, plastica, film, cuoio, pietra

Laser a fibra:
    • I laser fibra appartengono al gruppo dei laser a corpo solido. Producono il raggio laser per mezzo di un cosiddetto laser seed e lo amplificano in fibre di vetro montate appositamente, alle quali viene alimentata energia mediante diodi di pompaggio. Con una lunghezza d'onda di 1,064 micrometri, i laser a fibra producono un diametro focale particolarmente piccolo, questo fa in modo che la loro intensità sia fino a 100 volte più elevata di quella dei laser a CO₂ con la stessa potenza media emessa.
    • Il laser fibra è adatto in particolare alla marcatura dei metalli mediante ricottura, alle incisioni su metalli e alle marcature particolarmente ricche di contrasti delle plastiche. I laser a fibra sono, in linea di massima, senza manutenzione e si distinguono per la loro lunga durata di vita del laser di almeno 25.000 ore.
    • Un tipo particolare di laser a fibra è il laser MOPA, nel quale la durata degli impulsi è regolabile. Questo rende il laser MOPA uno dei laser più flessibili in assoluto, che può essere utilizzato in molte applicazioni.
    • Sono adatti a questi materiali: metalli, metalli rivestiti, plastiche

Laser YAG - YVO (laser a cristallo):
    • Come i laser fibra, i laser a cristallo sono laser a solido. Per le applicazioni di marcatura, oggi questi laser vengono pompati mediante diodo (oppure mediante lampade a lampo). I tipi di laser più frequenti di questa categoria sono definiti Laser YAG (granato d'ittrio-alluminio drogato con neodimio) e Nd: YVO (ortovanadato d'ittrio drogato con neodimio), noto come elemento di drogaggio neodimio e cristallo-ospite). I laser a cristallo presentano, con 1.064 micrometri, la stessa lunghezza d'onda dei laser a fibra e sono pertanto adatti anche alla marcatura dei metalli e delle plastiche.
    • Diversamente dai laser a fibra, questi tipi di laser hanno un materiale d'usura, i costosi diodi di pompaggio. Questi ultimi devono essere sostituiti dopo 8.000 ore massimo 15.000 ore circa. di lavorazione. Il cristallo stesso ha una durata di vita ben più ridotta rispetto al laser a fibra.
    • Adatto ai seguenti materiali: metalli, metalli rivestiti, plastiche, talvolta anche la ceramica.

Pagina WEB in Costruzione
PAGINA IN COSTRUIZIONE
50%
© 360RSI - Ricerca Sviluppo Innovazione
Portfofio web - Diritti Riservati
© 360RSI.COM
Diritti Riservati
Torna ai contenuti