Da dove viene il RV - 360RSI - Ricerca Sviluppo Innovazione a 360°

Logo 360RSI Ricerca Sviluppo Innovazione
Vai ai contenuti
ESP - DA DOVE VIENE IL RV?
Veduta della terra dallo spazio

ESP: OLTRE LO SPAZIOOLTRE IL TEMPOOLTRE LA GRAVITA'

DALL'ERA MANUALE A QUELLA MENTALE
DA DOVE VIENE IL REMOTE VIEWING?
La visione remota affonda le sue radici almeno fino allo storico greco Erodoto. Erodoto ha registrato la storia di Creso, il re di Lidia che, nel VI secolo aC, testò con successo le capacità psichiche dell'Oracolo di Delfi. La storia della visione remota moderna risale a una serie di esperimenti pionieristici condotti alla fine degli anni '60 e all'inizio degli anni '70 presso l'American Society for Psychical Research (ASPR). Il fulcro di questi esperimenti era l'artista e ricercatore psichico di New York Ingo Swann.

Gli esperimenti ASPR alla fine portarono Swann a collaborare con il dottor Harold E. "Hal" Puthoff al Radio Physics Laboratory dello Stanford Research Institute a Menlo Park, in California. Lavorando insieme, Puthoff e Swann - e presto molti altri - condussero una serie di esperimenti sempre più sofisticati, sviluppando ulteriormente l'approccio che Swann aveva originariamente chiamato "visione remota".

Il primo esperimento di Swann / Puthoff ha attirato rapidamente l'attenzione della Central Intelligence Agency. In un'era di inquietanti rivelazioni da dietro la cortina di ferro, sembrava che i sovietici stessero finanziando pesantemente esperimenti in vari fenomeni psichici e trovando successo. La CIA aveva bisogno di sapere se c'era davvero qualcosa nel genere di cose che i sovietici stavano indagando e finanziando con tanto entusiasmo. Se i fenomeni si rivelassero reali, potrebbero rappresentare una minaccia significativa per la sicurezza nazionale. Potrebbero anche rivelarsi utili al nostro sistema di difesa.

I rappresentanti dell'Agenzia hanno portato alcuni progetti selezionati a Swann e a uno dei suoi colleghi, Pat Price, anch'essi dotati di straordinari talenti di visione a distanza. I risultati in alcuni casi furono spettacolari e in tutti i casi sufficientemente intriganti che la CIA continuò a tornare per ulteriori informazioni. Ciò ha portato a contratti di ricerca formale tra l'Agenzia e l'ormai rinominata SRI-International.

Tuttavia, a metà degli anni '70, una serie di scandali che coinvolgevano la CIA la costrinsero a liberarsi da qualsiasi attività controversa in cui era impegnata in quel momento. La visualizzazione remota è considerata controversa. La supervisione del programma è passata prima alla US Air Force e poi alla Defense Intelligence Agency (DIA) con il nome del programma "Grill Flame". Nel frattempo, l'esercito degli Stati Uniti iniziò il proprio programma a Fort George G. Meade, nel Maryland nel 1977, e nel 1979 questo sforzo fu spostato amministrativamente sotto l'ombrello di Grill Flame pur rimanendo un programma gestito dall'esercito.
L'annullamento del programma Star Gate si è rivelato una grande benedizione, in quanto ha liberato la visione a distanza dalle catene della segretezza e l'ha resa disponibile per la diffusione a chiunque volesse saperne di più.
Fondato dal Tenente F. Holmes "Skip" Atwater e dal Maggiore "Scotty" Watt, il programma di visione a distanza dell'esercito iniziò originariamente come uno sforzo di contro-intelligence, con la missione di valutare attraverso il "reverse engineering" quanto i segreti statunitensi fossero vulnerabili ai sensitivi spionaggio. Questo sforzo è stato così efficace che i funzionari del Dipartimento della Difesa e dell'Esercito hanno deciso di cambiare l'assegnazione del programma. Ora, invece di limitarsi a valutare la capacità degli avversari di spiare gli Stati Uniti utilizzando l'ESP, la missione di Grill Flame è diventata quella di raccogliere attivamente informazioni contro le minacce straniere, ribaltando così la situazione sugli oppositori della Guerra Fredda.

Sfortunatamente, le spie psichiche non erano particolarmente popolari tra molti generali, burocrati di alto livello e politici. All'inizio degli anni '80 la maggior parte dei cugini del programma dell'Esercito negli altri servizi militari erano scomparsi o erano stati presi da un tarme, e la DIA aveva ridotto i suoi sforzi per il Grill Flame. Nel 1980, lo stesso esercito perse tutti i fondi per il suo programma di visione a distanza. Tuttavia, il maggiore generale Albert Stubblebine, che comandava il comando di intelligence e sicurezza dell'esercito (INSCOM), quartier generale dei genitori per la parte dell'esercito di Grill Flame, si interessò personalmente al programma psichico. Nel 1983 ha ordinato che il programma venisse ribattezzato "INSCOM Center Lane Program" e che fosse finanziato direttamente dal budget dell'INSCOM.

A questo punto, Swann e Puthoff avevano sviluppato una metodologia migliorata per insegnare la visualizzazione remota nota come "visualizzazione remota coordinata" (in seguito ribattezzata visualizzazione remota "controllata") o "CRV". Insieme al debutto di Center Lane, l'esercito ha firmato contratti con SRI-International per addestrare il personale militare e civile del Dipartimento della Difesa nella nuova tecnica di visione a distanza, con il dottor Hal Puthoff e Ingo Swann che gestivano l'addestramento presso le strutture SRI in California e New York.

Alla fine, il team Swann / Putoff ha formato quattro membri del programma Center Lane dell'esercito. Questi erano il capitano Tom McNear, il capitano Bill Ray, il civile dell'esercito Charlene Shufelt e il capitano Paul H. Smith. Un membro di un'altra unità di intelligence dell'esercito, il capitano Ed Dames, è stato incluso come aggiunta temporanea all'addestramento. Una volta completato il loro addestramento, questi individui avrebbero continuato a formare il nucleo della visione militare a distanza e ad addestrare vari nuovi telespettatori successivamente selezionati per il programma. Alla fine alcuni di loro avrebbero portato la visione remota al mondo esterno.

All'inizio del 1986, l'esercito trasferì l'unità INSCOM a DIA e cambiò il suo nome in "Sun Streak", sebbene la posizione fisica rimase a Ft. Meade. Alla fine del 1990 il programma subì un altro cambio di nome, questa volta in "Star Gate", con il quale divenne noto al mondo dopo la sua declassificazione nel 1995.

Durante la sua vita, l'unità di visione remota ha raccolto informazioni su una vasta gamma di obiettivi: forze missilistiche strategiche, leader politici, operazioni antidroga, strutture di ricerca e sviluppo, situazioni di ostaggi, sistemi di armi militari, installazioni segrete, sviluppi tecnologici e gruppi terroristici. La lista era sbalorditiva e i successi furono molti, in alcuni casi anche spettacolari.

Ma il Congresso ordinò che la CIA si riprendesse la responsabilità del programma dalla DIA nel 1995 - e la CIA non lo voleva. Con il pretesto di uno studio “obiettivo” dell'American Institutes for Research (AIR), la CIA ha commissionato i servizi di uno degli scettici più importanti del paese. Il risultato finale è stato uno studio che affermava falsamente di dimostrare che il programma RV era inutile come risorsa di intelligence. Il 30 giugno 1995, la CIA pose fine al Progetto Star Gate e promise di declassificare le sue partecipazioni.

I funzionari della CIA senza dubbio pensavano di aver visto la fine della visione a distanza. Ma la loro azione ha avuto conseguenze non intenzionali. Quando l'Agenzia ha rivelato pubblicamente che la visione a distanza esisteva, e poi ha dichiarato che "non funzionava", ha reso impossibile per il governo tenerla lontana dalle mani dei civili. Molti degli ex telespettatori militari remoti hanno deciso di portare le loro versioni della storia nel mondo.

L'annullamento del programma Star Gate si è rivelato una grande benedizione, in quanto ha liberato la visione a distanza dalle catene della segretezza e l'ha resa disponibile per la diffusione a chiunque volesse saperne di più. Quell'atto ha permesso a RVIS, Inc. di esistere e di promuovere la nostra missione continua di diffondere la conoscenza e l'abilità della visione remota. E quella parte della cronologia delle visualizzazioni remote è appena iniziata.

fonte: RVIS - Remote Viewing Instructional Services
APPROFONDIMENTI
© 360RSI - Ricerca Sviluppo Innovazione
Portfofio web - Diritti Riservati
© 360RSI.COM
Diritti Riservati
Torna ai contenuti